W H A T E V E R

Year 2013

Type Tablecloth

Project Foodmade by Padiglioneitalia

Where Milan Design Week

 


 

DESCRIZIONE

“La materia mi portava al pensiero, e il pensiero mi portava a non pensare”

Poesia di Mario Tosini

La macchia sulla tovaglia è casualità, distrazione, agitazione, errore, spreco, fotografia di un passaggio, memoria di un incontro. La decorazione è progetto, codice, trasformazione, figura, valore aggiunto. Whatever/Chi se ne frega trasforma la macchia di cibo in strumento per l’organizzazione di un nuovo processo dove cromatismo, profumo e deperimento diventano gli elementi di un nuovo codice decorativo, leggero e percepito.

DESCRIPTION

“La materia mi portava al pensiero, e il pensiero mi portava a non pensare”

Poesia di Mario Tosini

The stain on the tablecloth is randomness, distraction, agitation, mistake, wastefulness, the picture of a transition, the memory of an encounter. Decoration is a project, a code, a transformation, a figure, an added value. Whatever/Chi se ne frega transforms the food stain into an instrument, functional to the organization of a new process, where chromatism, aroma and deterioration become the elements of a new decorative code which is light (and understood) and perceived.

DOWNLOAD

High Resolution Images

 


 

Whatever_01
Whatever_02
Whatever_03
Whatever_04
Whatever_06
Whatever_05
Whatever_07
Whatever_08